it it it
La Contea
The Shoes Shop in Bologna
Perché il piede ha 28 ossa, 23 muscoli e un sistema nervoso capillare e ramificatissimo ci vuole una scarpa che ne sia degna!

Quando si considera l'acquisto di scarpe a lungo termine, la qualità è una priorità inprescindibile.
La Contea ha sempre considerato la qualità e la soddisfazione dei propri clienti prioritari nello sviluppo del proprio lavoro.
Ci sforziamo ogni giorno di soddisfare i nostri clienti con le migliori scarpe sul mercato.
negozio
negozio
negozio
negozio

La Contea The Shoes Shop in Bologna Via Santo Stefano, 44

Via Santo Stefano, 44
40125 Bologna

Tel.: +39 051 237905
e-mail: contatti@lacontea.info


Folow us on

fb g+ tw
negozio
Share on
FB TW G+ whatsapp
(c) Tutte le immagini sono di proprietà de: «La Contea Sas» di Del Prete Massimo & C.
Questo sito fa uso di cookies a scopo analitico, nessun dato personale viene raccolto
La Contea Sas. P.Iva 01891897200
Novità, esclusive, scopri una vasta scelta di modelli di scarpe
Scopri la gamma completa di scarpe Dai sandali con zeppa alle scarpe da ginnastica alle ballerine, scopri la nostra colleziona e trova il tuo modello
Così tante scarpe e solo due piedi. Sarah Jessica Parker
Il piede ha 28 ossa, 27 articolazioni, 100 legamenti, 23 muscoli e un sistema nervoso e capillare ramificatissimo. Ci vuole una scarpa che sia degna. (Anonimo)
Acquistare scarpe è più conveniente che andare dallo psichiatria. (Minimalespacios, Twitter)
Dietro ogni uomo c'è sempre una donna ferma tre vetrine prima a guardare scarpe. (Anonimo)
Quando vedo la vetrina di un negozio di scarpe penso che lì dentro non può succedermi nulla di brutto. (Anonimo)
Nicole Kidman dopo il divorzio da Tom Cruise disse: "Almeno adesso potrò mettermi i tacchi".
Scarpe. Capo inquietante dell'abbigliamento, il più difficile da scegliere e portare, per l'uomo e per la donna, perché le scarpe hanno l'imbarazzante compito di rivestire la parte più animalesca, insieme ai genitali, del corpo (i piedi), con lo svantaggio, rispetto agli indumenti intimi, di essere sempre in vista. E una cosa è vestire una persona, altra un animale. Il rischio del grottesco è evidente. Si pensi ai cani con i cappottini, ai gatti con i fiocconi, alle bertucce con le braghe; lungi dall'umanizzarli il rivestimento ne sottolinea, per contrasto, la bestialità. Quest'effetto-parodia vale anche per le parti più animali dell'uomo, come, appunto, i piedi. Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000
Quando c'è la guerra, a due cose bisogna pensare prima di tutto: in primo luogo alle scarpe, in secondo alla roba da mangiare; e non viceversa, come ritiene il volgo: perché chi ha le scarpe può andare in giro a trovar da mangiare, mentre non vale l'inverso. Primo Levi, La tregua, 1963

scarpe

più

sempre

piede

shop